Basso Rylard Azienda Vernici Affini

Basso Rylard Azienda Vernici Affini

HOME

STORIA

PRODOTTI

CURA DELLA BARCA

RETE VENDITA

AREA DOWNLOAD

FAQ

CONTATTI

...................................................

Guida all'uso  - Vernici trasparenti

  • La cura del legno

    I legni della barca sono gli elementi che immediatamente mettono in risalto la bellezza ed il livello di cura e stato di salute della stessa. Un legno ingrigito semicoperto da una vernice che spellicola, rappresenta senz'altro uno degli spettacoli più desolanti ai quali siamo costretti ad assistere in porto.
    Ecco l'importanza della vernice trasparente, anche se la nostra barca è di vetroresina ed i legni sono relegati a funzioni meramente estetiche. Applicare in questi casi, ed a maggior ragione laddove il legno è elemento sostanziale dell'imbarca-zione, la vernice RYLARD VG 63 è senz'altro il miglior modo per poterci dire pienamente soddisfatti della nostra barca oggi e per lunghi anni a venire. RYLARD VG 63 infatti è molto elastica e non sfoglia perchè lei stessa si adatta ai movimenti del legno, seguendolo nelle sue inevitabili flessioni e dilatazioni.

  • Finiture trasparenti

    Si può scegliere tra due diversi cicli di pitturazione: il ciclo bicomponente ed il ciclo monocomponente. Nel primo, a livello di finitura, si userà il ROYAL RYLARD TRASPARENTE, nel secondo, il più classico, si userà a scelta la VG 62 o la VG 64 oppure la VG 63, che rappresenta senz'altro la scelta migliore per le sue insuperabili caratteristiche di elasticità, resistenza e doti estetiche.

    Molto importante è il numero delle mani da applicarsi, che può variare secondo l'assorbimento del legno e della qualità del lavoro che si intende ottenere, ma almeno 5/6 mani sono da suggerirsi, anche perché le applicazioni devono essere fatte con mani sottili e numerose per ottenere una superficie elastica ed assicurare una buona adesione tra una mano e l'altra.Tali caratteristiche della pitturazione sono fondamentali su un materiale come il legno che è soggetto a movimenti dovuti agli sbalzi di temperatura ed umidità.

     

    Se il legno è nuovo o riportato a nuovo, bisogna far precedere alle vernici una o due mani di VG 61 DEFENDER o RYLARD IMPREGNANTE per saturare la fibra del legno in profondità. Un'alternativa è l'impregnazione del legno con resine epossidiche, in questo caso applicare due mani di EPOFIBRA e proseguire il ciclo con il ROYAL TRASPARENTE.

    Sia nel caso delle vernici monocomponenti che di quelle bicomponenti si procederà applicando le prime mani diluite con gli appositi diluenti in ragione del 30/40% riducendo sempre la diluizione fino ad arrivare alle ultime due di prodotto puro. Una leggera carteggiatura con carta molto fine, tra una mano e l'altra, può essere necessaria per rimuovere piccole impurità e livellare la superficie.

    Su legno già verniciato ed ancora in buone condizioni sarà sufficiente, a titolo di manutenzione, l'applicazione di due mani di vernice precedute da una leggera carteggiatura per livellare la superficie. Le superfici da pitturare devono sempre essere spolverate con stracci puliti per rimuovere sporcizia, polvere e residui di carteggiatura; è importante inoltre, nel caso di pitturazioni all'aperto, fare in modo che la pittura sia già asciutta prima che l'eventuale rugiada possa rovinare il film della pittura, opacizzandolo.

  • Impregnare ed incollare il legno

    Con EPOFIBRA si possono eseguire molteplici lavori di restauro dell'imbarcazione in legno. Su scafi a fasciame sfibrato si applica il prodotto su tutto lo scafo, mescolandolo con l'additivo MICROSFERE o con segatura di legno per compensare le parti mancanti, o per incollare eventuali tasselli aggiunti. Se si desidera incrementare la resistenza di alcune parti in legno si applica EPOFIBRA sulla parte, si sovrappone un foglio di tessuto di vetro, precedentemente tagliato della misura occorrente, avendo cura di eliminare ogni bolla d'aria con un rullino frangibolle, si applica una ulteriore mano di resina.

    Per incollare qualsiasi tipo di materiale, aggiungere nuove parti in legno, fissare accessori in coperta ecc. mescolare MICROFIBRE a EPOFIBRA già catalizzato, realizzando una pastella della densità desiderata. La sovrapposizione di più mani di EPOFIBRA deve avvenire quando la resina risulta essere ancora appiccicosa, e toccandola con un dito rimane l'impronta digitale, inoltre le superfici all'esterno trattate con EPOFIBRA devono necessariamente essere riverniciate con ROYAL RYLARD, colorato o trasparente oppure con altri smalti monocomponenti o antivegetative previa una mano di PRIMER VETRORESINA su EPOFIBRA sciacquata e carteggiata.

 

 

 

 

brava

BRAVA S.r.l.             Tel. +39 010 782.864             Fax. +39 010 783.091              info@brava.it              P.I. 00361120108

Tutti i prodotti

GUIDA ALL'USO

PRODOTTI BRAVA

Vernici Trasparenti

Antivegetative

Smalti

Primers

Fondi

Stucchi

Coperta in teak

Osmosi