Basso Rylard Azienda Vernici Affini

Basso Rylard Azienda Vernici Affini

HOME

STORIA

PRODOTTI

CURA DELLA BARCA

RETE VENDITA

AREA DOWNLOAD

FAQ

CONTATTI

 

 

 

 

brava

...................................................

Guida all'uso  - Antivegetative

  • Il fouling

    Qualsiasi oggetto immerso nell'acqua è soggetto ad incrostazioni di fouling, ovvero di flora e fauna marina.

    Tali incrostazioni, oltre a danneggiare lo scafo, rallentano l'imbarcazione ed aumentano il consumo di carburante per la navigazione.

    Per proteggere l'opera viva dal fouling occorre applicare l'antivegetativa, scegliendo il prodotto giusto e nella quantità giusta.

    Per garantire il massimo risultato occorre sempre applicare almeno due mani di antivegetativa, tre mani sul timone, la linea di galleggiamento e le altre parti più soggetto ad usura.

  • La preparazione della superficie

    Su barca nuova è necessario applicare gli appositi primers in funzione del materiale di costruzione.

    Dovendo pitturare su antivegetative preesistenti note è necessario carteggiare con carta abrasiva n. 80/100 la precedente antivegetativa, ciò per rimuovere lo strato superficiale esaurito, soprattutto se la precedente antivegetativa era del tipo non autolevigante.

    La carteggiatura deve essere eseguita sempre ad umido, ciò per evitare il più possibile la formazione di polvere che può essere molto pericolosa per l'operatore.

    Indossare comunque gli strumenti personali di protezione, quali occhiali, guanti e maschera.

    Su antivegetative preesistenti non conosciute applicare come fondo isolante una mano di Nubiprene 21.

  • L'applicazione

    Applicare l'antivegetativa a pennello o a rullo, anche l'applicazione a spruzzo è possibile ma bisogna prestare più attenzione agli strumenti di protezione personali (maschera e occhiali).

    L'applicazione deve avvenire rispettando le rese e le quantità suggerite dalle apposite tabelle in quanto un'applicazione di quantità minore pregiudicherebbe la durata della protezione antivegetativa.

    Due mani di antivegetativa sono sempre necessarie ed una terza di rinforzo sui punti di maggiore  turbolenza e quindi di maggior consumo è senz'altro da raccomandare.

  • La scelta dell'antivegetativa

    L’antivegetativa va scelta in base alla velocità di crociera dell'imbarcazione ed al materiale con il quale è costruita.

    Su scafi in legno o plastica si possono applicare tutte le antivegetative Nubian, applicando, ove necessario, l'apposito primer.

    Su scafi in alluminio o lega leggera si deve applicare un'antivegetativa senza rame tipo la PERMANENT 50 o CUP 62.

    Anche gli scafi in ferro sono soggette alle correnti galvaniche, però in misura minore: è quindi possibile applicare anche antivegetative a base rame purchè sia applicato precedentemente un ciclo anticorrosivo ed isolante a base di PRIMER 13 e FONDO 22 come prescritto.

 

 

 

 

brava

BRAVA S.r.l.             Tel. +39 010 782.864             Fax. +39 010 783.091              info@brava.it              P.I. 00361120108